+

MENÙ

La risposta di AMI all'articolo del Carlino su "Linea Costa, Codigoro tagliato fuori"

Dove sei: Homepage > Archivio notizie > La risposta di AMI all'articolo del Carlino su "Linea Costa, Codigoro tagliato fuori"

06-07-2015

Al dirigente Servizio  Mobilità Urbana e Trasporto Locale Regione Emilia Romagna

Abbiamo ricevuto in data odierna copia della interrogazione in oggetto, di cui avevamo avuto notizia tramite la stampa locale domenica scorsa 28 giugno.

La linea di Costa è stata attivata dal 15 giugno 2015 e terminirà il 5 settembre sul territorio del comune di Comacchio come servizio in potenziamento delle linee di TPL ordinario. Il servizio è coperto da un trasferimento del comune stesso pari esattamente al costo. Il Comune ha adottato la delibera di convenzione con AMI in data 13/5/2015 delibera n. 155, il servizio è stato incluso nel vigente contratto di servizio AMI – TPF.

Nel merito dei percorsi e del mancato collegamento con il comune di Codigoro, si segnala che, a differenza della estate 2014, la linea si sviluppa unicamente all'interno del territorio del comune finanziatore, comune che ha inteso in tal modo destinare risorse proprie ad un miglioramento del servizio di trasporto pensato per finalità di tipo turistico e per tali potenziali utilizzatori. La linea di Costa collega infatti il Lido di Spina (a Sud) con il Lido delle Nazioni (a Nord) tramite 26 corse giornaliere nei giorni feriali. Sono inoltre previste 8 corse serali di collegamento della città di Comacchio con i suoi Lidi, nonché alcune corse notturne (nei fine settimana) funzionali alla sicurezza dei ragazzi frequentanti le discoteche.

Permangono attivi i servizi extraurbani oridinari nonché le linee taxibus a servizio dell'Ospedale del Delta.

I partner indicati dal consigliere interrogante erano presenti nella edizione passata che infatti si chiamava “Linea di Costa e del Parco del Delta”. Questa collegava non solo i lidi Nord e i lidi Sud, ma anche – come riportato – diversi punti di attrazione turistica presenti sul nostro territorio: Abbazia di Pomposa, Bosco della Mesola, Castello di Mesola, porto di Goro ecc.. Il potenziamento di servizio realizzato l'anno scorso godeva di rilevanti contributi esterni (tra cui la stessa APT servizi) che non sono stati disponibili, salvo appunto il Comune di Comacchio, per l'anno in corso.

Resta pertanto evidente che non è proponibile una revisione del percorso della linea in esercizio per includere l'abitato di Codigoro.

Distiinti Saluti

IL DIRETTORE

Articolo Carlino di domenica 28 giugno 2015