+

MENÙ

Giuseppe Ruzziconi, Amministratore Unico dell'Agenzia della Mobilità di Ferrara è stato eletto Presidente di Federmobilità, sostituisce Saverio Montella, dirigente della Regione Toscana.

Dove sei: Homepage > Archivio notizie > Giuseppe Ruzziconi, Amministratore Unico dell'Agenzia della Mobilità di Ferrara è stato eletto Presidente di Federmobilità, sostituisce Saverio Montella, dirigente della Regione Toscana.

23-06-2016

Giuseppe Ruzziconi, Amministratore Unico dell'Agenzia della Mobilità di Ferrara è stato eletto Presidente di Federmobilità, sostituisce Saverio Montella, dirigente della Regione Toscana.

Ruzziconi, che ha una lunga esperienza nel campo del trasporto e della mobilità sostenibile, è stato incaricato dall'Assemblea di guidare l'attività di Federmobilità anche in funzione delle prossime scadenze previste dal decreto legislativo Madia.

Federmobilità è l’associazione nazionale nata per sostenere la mobilità sostenibile, con particolare attenzione al Trasporto Pubblico Locale.

In questi anni l’Associazione è stata un riferimento importante per il mondo dei trasporti e degli Enti Locali testimoniato, anche, dall'alta partecipazione alle iniziative che sono state promosse e per aver assicurato l’aggiornamento, l’approfondimento e l’analisi dei temi attinenti alla mobilità.

La regolazione dei servizi, la liberalizzazione della gestione, le risorse per il trasporto pubblico sono stati gli argomenti che l’agenda politica ha reso estremamente attuali e che Federmobilità ha seguito con puntualità promuovendo momenti di dibattito e di confronto sui punti di maggiore rilievo i cui esiti sono stati posti all’attenzione delle istituzioni italiane ed europee.

Nello specifico è stata seguita, particolarmente, l’evoluzione del contesto finanziario-normativo del trasporto pubblico locale creando molteplici occasioni di dibattito anche nelle singole regioni sulle problematiche riguardanti i rapporti enti affidanti/aziende di trasporto (gare, concorrenza, obblighi di servizio, contratti di servizio, strumenti per la gestione delle funzioni).

L'Associazione, attualmente, è impegnata soprattutto sul tema della regolazione che registra, fra l’altro, un importante confronto con l’Autorità nazionale per la Regolazione dei Trasporti relativamente al ruolo delle Autorità organizzative ( leggi Agenzie) e alla discussione sul decreto legislativo Madia.

Nel complesso quadro del sistema della mobilità del nostro Paese, Federmobilità si propone di rilanciare la propria azione e la propria attività, adeguando la struttura associativa alla mutata realtà istituzionale e promuovendo la più ampia e qualificata adesione ad un progetto di condivisione e valorizzazione di esperienze, anche nei confronti di interlocutori nazionali, Autorità per la Regolazione dei Trasporti, Governo e Garante per il Mercato, quanto mai decisivi per il futuro del TPL.

Per il 2016, anno in cui si stanno prospettando, come detto, novità normative e il rilancio della liberalizzazione dei servizi, Federmobilità vuole continuare ad essere un concreto strumento di supporto agli associati per la soluzione e l’approfondimento delle problematiche legate alla mobilità, con una specifica attenzione a tutto quanto sia necessario per l'affidamento dei servizi di TPL .

In tal senso Federmobilità considera l’allargamento della base associativa una priorità assoluta.

Proprio con questo fine e per rendere lo Statuto di Federmobilità più aderente al mutato modello organizzativo del comparto, a partire dal 2016, oltre agli Enti Locali, possono partecipare alla vita dell’Associazione anche gli enti di governo degli ambiti o bacini territoriali ottimali e gli organismi che, in forza di norma regionale o di accordo per la gestione associata, espletano funzioni di stazione appaltante, di regolazione, di indirizzo e di controllo di servizi di trasporto pubblico .

Grande attenzione, inoltre, è stata rivolta all’aggiornamento delle notizie pubblicate sul sito www.federmobilita.it, del blog, di Twitter, Facebook e una newsletter periodica.

Comunicato stampa Federmobilità

Immagini: