+

MENÙ

assemblea 17 aprile 2013

Dove sei: AMI Ferrara - trasporti > Agenzia > Assemblee AMI > assemblea 17 aprile 2013

Mercoledì 17 aprile 2013 alle ore 15 si è tenuta in Castello Estense l'Assemblea di AMI

 con il seguente ordine del giorno:

 

1)      Bilancio consuntivo dell’esercizio 2012,

2)      Bilancio preventivo di AMI srl per l’esercizio 2013,

3)      Nomina Amministratore Unico e determinazione relativo compenso; 

4)      Nomina Collegio sindacale e determinazione relativi compensi;

5)      Adozione nuovo regolamento aziendale di contabilità;

6)      Adozione nuovo regolamento aziendale per acquisti in economia;

7)      Adozione nuovo regolamento aziendale per incarichi esterni e reclutamento personale;

8)      Informazioni e indirizzi circa il piano regionale di rimodulazione dei servizi;

9)      Informazioni e indirizzi circa le procedure per l’affidamento dei servizi di TPL al termine del vigente contratto di servizio;

10)   varie ed eventuali

 

Hanno partecipato l’Assessore della Provincia Patrizia Bianchini e il Sindaco del Comune di Ferrara Tiziano Tagliani in rappresentanza dei rispettivi enti e possessori del 100% delle quote societarie.

L’assemblea ha approvato il bilancio consuntivo 2012 che si chiude in pareggio contabile.

 L’assemblea ha approvato il bilancio preventivo 2013. In questo documento di prende atto della riduzione di € 66.540 da parte della Regione verso AMI che non determineranno riduzioni di servizi sul territorio poiché l’Agenzia farà fronte con risorse proprie a tali minori disponibilità. Il bilancio contiene le previsioni di costi e ricavi per l’anno già in corso e si conferma l’equilibrio economico dell’attività. Viene ribadita la struttura snella dell’Agenzia come dotazione di personale (7 addetti con contratto autoferrotranvieri oltre al Direttore) e del relativo costo.

 In qualità di Amministratore Unico è stato riconfermato il sig. Giuseppe Ruzziconi ed anche i componenti il Collegio sindacale (Federico Franchella, Gianluca Mantovani, Paolo Chiarolla) sono stati riconfermati. I compensi per il Collegio  sindacale sono stati ridotti di c.a. il 25%. L’Amministratore Unico e il Direttore, pur essendo profondamente diversa la natura delle rispettive retribuzioni, si sono mostrati disponibili ad una riduzione dei propri emolumenti all’interno di un quadro istituzionale e societario che preveda la prosecuzione del lavoro dell’Agenzia nell’ambito del nostro bacino provinciale di riferimento.

L’assemblea ha infine discusso e preso atto del lavoro per il piano di rimodulazione dei servizi richiesto dalla Regione ai sensi della legge statale di stabilità 2013.

I punti 5) 6)  7) sono stati rimandati alla prossima Assemblea.