+

MENÙ

Regole generali di viaggio

Dove sei: AMI Ferrara - trasporti > Servizi utente > Muoversi in bus > Regole generali di viaggio

Possono usufruire dei servizi automobilistici dell'azienda solo coloro che sono muniti di regolare e valido documento di viaggio.


ACCESSO AGLI AUTOBUS
Avviene esclusivamente in corrispondenza delle fermate poste lungo i percorsi dalle varie linee. Per le fermate facoltative la richiesta di discesa va fatta azionando per tempo gli appositi pulsanti; a terra facendo un cenno evidente con la mano. La salita è consentita esclusivamente dalla porta anteriore, mentre la discesa è prevista dalla porta centrale nel servizio urbano e da quella posteriore nel servizio extraurbano; è fatto obbligo al passeggero di esibire in visione al conducente il titolo di viaggio che abilita al trasporto. In caso di dimenticanza, l'utente potrà acquistare direttamente dall'autista un biglietto di corsa semplice a prezzo maggiorato.

TRASPORTO PASSEGGERI
Il viaggiatore in vettura  è tenuto a comportarsi in modo corretto e civile. Egli è pregato di tenere presente che il personale in servizio esercita un lavoro spesso difficile ed è pertanto invitato a cercare di agevolarlo nel miglior modo possibile, in particolare non intrattenendosi a parlare con l'autista se non per quanto strettamente indispensabile. In caso di infortuni, cadute, incidenti o altro verificatisi a bordo dei bus, il viaggiatore interessato deve avvisare il conducente e presentare, in tempi rapidi, circostanziata denuncia all'azienda. La denuncia deve riportare la descrizione del fatto, se possibile il numero aziendale dell'autobus, il nominativo e l'indirizzo di eventuali testimoni e deve essere accompagnato dal titolo di viaggio in possesso del cliente al momento dell'evento. Eventuale documentazione medica dovrà essere consegnata alla compagnia assicuratrice dell'autobus.

IN VETTURA E' VIETATO
- ingombrare i passaggi o sostare nelle aree di salita e discesa senza motivo;
- occupare più di un posto a sedere;
- insudiciare, guastare o comunque rimuovere o manomettere parti o apparecchiature;
- fumare;
- appoggiarsi alle portiere;
- gettare oggetti all'esterno;
- salire in stato di ebbrezza;
- azionare apparecchi radiofonici, cantare, suonare, schiamazzare o comunque disturbare;
- offendere la decenza;
- esercitare la questua;
- svolgere attività pubblicitarie o commerciali, anche se a scopo benefico, senza il consenso dell'azienda;
- fare uso senza necessità del segnale di richiesta di fermata o del comando di emergenza per l'apertura delle porte.

Il viaggiatore che contravviene alle norme di comportamento sopraelencate, che si trova sprovvisto di regolare titolo di viaggio e si rifiuta di acquistarlo dall'autista, può non essere accettato in vettura oppure fatto scendere dall'autobus prima della fine del viaggio, per opera del personale di servizio,dei controllori o dei funzionari dell'azienda ovvero per intervento della forza pubblica, senza pregiudizio per l'eventuale ulteriore azione penale. Inoltre,in vettura è fatto obbligo al viaggiatore che rimanga in piedi di sorreggersi alle apposite maniglie, ai mancorrenti o ad altri possibili appoggi al fine di evitare danni da caduta per brusche frenate dovute a circostanze imprevedibili della circolazione.

TRASPORTO BAMBINI
Ogni passeggero, munito di regolare documento di viaggio, ha facoltà di far viaggiare gratuitamente un solo bambino di altezza non superiore al metro, purchè non occupi un ulteriore posto a sedere e provveda alla sorveglianza del minore assumendone ogni responsabilità. I passeggini per bambini sono ammessi al trasporto purchè vengano piegati in modo da ridurre al minimo l'ingombro.

TRASPORTO ANIMALI
Nei veicoli è consentito, dietro pagamento del biglietto a tariffa ordinaria, il trasporto di piccoli cani muniti di museruola o altri animali domestici, purchè siano tenuti in braccio dal viaggiatore durante il viaggio. Tale trasporto è ammesso solo se non vengono sollevate proteste da parte degli altri viaggiatori; esso può, inoltre, essere vietato in caso di notevole affollamento delle vetture e qualora ciò arrechi disagio agli altri viaggiatori. L'eventuale interruzione del viaggio non comporta il rimborso del biglietto obliterato. Ove l'animale trasportato insudici o deteriori in altro modo l'autobus, la persona che lo accompagna è tenuta al risarcimento dei danni. Alle stesse condizioni, ma gratuitamente, sono ammessi i cani che accompagnano i ciechi.

TRASPORTO BAGAGLI ACCOMPAGNATI
Il viaggiatore può portare con sè gratuitamente un bagaglio o collo di peso non superiore a kg. 10 e di dimensioni non superiori a cm. 50 x 30 x 25. Tale bagaglio, ove non trovi posto sulle reticelle o nei bagagliai, deve essere custodito dal viaggiatore senza disturbare gli altri e occupare posto nel corridoio o sul pavimento. Per ogni altro bagaglio o collo che il viaggiatore porti con sè, si applica il prezzo relativo al biglietto di corsa semplice. Non sono ammessi i colli che per dimensione o peso non si prestano ad essere trasportati sugli automezzi aziendali. Non sono ammessi al trasporto bagagli e colli contenenti sostanze infiammabili, di qualsiasi natura, bombola di gas e di qualsiasi tipo, veleni, materiali corrosivi, esplosivi, radioattivi, infettanti, decomponibili o emananti odori sgradevoli, cose il cui trasporto è vietato per motivi di ordine pubblico o di sicurezza. Il personale di servizio può comunque non ammettere al trasporto tutti quei colli che, a suo esclusivo giudizio, potrebbero costituire pericolo o fastidio per i viaggiatori o cause di danno per l'autobus. Tutti i bagagli paganti e non paganti sono trasportati sotto custodia ed a cura esclusiva del viaggiatore senza nessuna responsabilità dell'Amministrazione.

RISERVE DI POSTI E PRECEDENZE
A bordo di ogni veicolo dell'azienda i posti a sedere contrassegnati da apposita targhetta, e sistemati in prossimità della porta di discesa, sono riservati a utenti invalidi, portatori di handicap ed in subordine a persone anziane. In caso di occupazione di detti posti gli aventi diritto potranno richiedere l'intervento del personale di vettura per attuare il rispetto della norma. Il trasporto si esegue secondo l'ordine delle richieste; in caso di più richieste simultanee a fronte dell'incapienza del veicolo hanno diritto di precedenza quelle di percorso più lungo.